Ricerca scientifica e medicina termale

RIASSUNTO

scarica PDF

AUTORI

  • E. Lampa

PAROLE CHIAVE

  • Ricerca scientifica
  • Medicina termale

”Articolo”

Uno dei compiti della Ricerca è quello di validare scientificamente la Medicina Termale in quanto svolge un importante ruolo per indagare, accertare e spiegare le modalità con cui agiscono i mezzi di cura termale a livello tessutale, cellulare, subcellulare e/o molecolare tramite la valutazione e lo studio delle interferenze tra le acque organismiche e le acque esogene, dei meccanismi che inducono modificazioni delle membrane cellulari ed in particolar modo del trasporto di ioni e della loro regolazione sulle diverse strutture cellulari e sull’attività’ di vari neurotrasmettitori.

È veramente notevole che fin da epoca remota (primum non nocēre) il principale scopo dell’arte medica è stato quello di guarire l’uomo senza nuocere, affinché questi potesse raggiungere lo stato di pieno benessere.
Attualmente i mezzi termali vanno considerati a tutti gli effetti come farmaci con loro peculiari indicazioni, controindicazioni, posologie, modalità d’uso e tempi di somministrazione. Per la valutazione delle cure termali i criteri che vengono adottati sono gli stessi di quelli utilizzati per i farmaci e cioè : la efficacia, la sicurezza, il rapporto favorevole rischio/beneficio ed il rapporto favorevole costo/beneficio.
In particolar modo nella impostazione generale della ricerca possono essere utilizzate sia prove biologiche in vitro che test sui comuni animali da laboratorio (ad esempio: ratti, topi, conigli, porcellini d’India etc.); possono essere condotti sull’ uomo studi osservazionali retrospettivi o prospettici oppure specifiche ricerche clinico sperimentali (in quest’ultimo caso è indispensabile la conferma dei risultati anche tramite approfondite indagini clinico-strumentali); è necessario definire con esattezza la condizione patologica da studiare ed i mezzi diagnostici da impiegare.

Di fondamentale importanza risulta il controllo dei protocolli che devono avere i requisiti di originalità, di rilevanza scientifica, di qualità metodologica. È essenziale che le indagini vengano condotte da ricercatori professionalmente qualificati e che esse siano svolte nel pieno rispetto delle GCP (Good Clinical Practice) che sono linee guida che sanciscono modi, responsabilità ed aspetti operativi sulla corretta conduzione di una sperimentazione clinica.
Occorre, inoltre, garantire due aspetti fondamentali nello studio clinico-sperimentale: quello etico, cioè il rispetto dei diritti del malato, affinché questi, tramite un consapevole consenso informato e sottoscritto, abbia un’informazione dettagliata sull’indagine programmata e sui possibili rischi, a cui può andare incontro, e quello scientifico riguardo alla verifica della veridicità dei risultati della ricerca, che devono essere effettuati con metodi sovrapponibili e confrontabili con quelli usati per i trattamenti farmacologici.

Infine è indispensabile sottoporre lo studio clinico alla valutazione ed approvazione da parte dei Comitati Etici locali di riferimento, il cui parere nello specifico è di tipo vincolante, cioè con il parere negativo espresso dal Comitato Etico quella specifica sperimentazione non potrà mai essere effettuata: in caso contrario lo sperimentatore sarà passibile di gravi sanzioni anche penali.

La Medicina Termale non può, né deve, essere considerata come se fosse Medicina Alternativa o Sostitutiva: essa è Medicina Complementare perché è capace di integrarsi in maniera razionale con altri interventi terapeutici quali mezzi farmacologici, chirurgici, massoterapici, radioterapici ed altri, con potenziamento della attività terapeutica e svolgendo quindi un efficace intervento socio-sanitario non solo nella cura ma anche nell’ ambito della prevenzione e della riabilitazione di numerose patologie, così come ribadito dalla legge 24 ottobre 2000, n. 323Riordino del settore termale” pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 261 dell’8 novembre 2000

Copyright © 2013   |   Società Editrice Universo s.r.l. | ISSN: 2283-298X | Privacy Policy | Informativa Cookies

Via G.B.Morgagni, 1 - 00161 Roma

tel (06)4402054/3, fax (06) 4402033

!Count per Day

  • 30187Totale visitatori: