La Rivista

LA DIREZIONE

Il Cav. Prof. Gregorio Cervadoro, Presidente Generale dell’ A.M.I.I.T.T.F, è il Direttore della Rivista “La Clinica Termale”. Si è laureato il 30 aprile 1971 in Medicina e Chirurgia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’ Università degli Studi di Pisa.
Nel 1975 ha conseguito la specializzazione in Dermatologia e Venereologia
Nel 1979 ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva presso l’università di Parma.
Dal 1986 Professore di ruolo di Clinica Dermosifilopatica presso l’Università di Pisa.
Dal 1996 Direttore della Scuola di Specializzazione di Dermatologia e Venereologia.
Presidente Nazionale A.M.I.I.T.T.F(Associazione Medica di Idroclimatologia,talassologia e terapia fisica).
Membro ordinario dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria A.S.A.S
Direttore della sezione Tosco – Ligure A.S.A.S.
Vice- Presidente A.D.M.G( Associazione Dermatologi Magna Grecia)
Membro della SIDCO(Società Italiana Chirurgia e Oncologia
Membro della SIDEMAST(Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse).
Direttore della Unità operativa SOD di Dermatologia Chirurgica,Fisioterapia Dermatologica e Follow-up ustioni(da luglio 2008 a novembre 2011)
Direttore della Clinica Dermatologica Pisa dal 1 Novembre 2012 al 31 ottobre 2015
Incarico di insegnamento in molte Scuole di Specializzazione: Urologia, Anatomia Patologica, Medicina del Lavoro, Idrologia Medica.
Attività didattiche presso le lauree brevi di Scienze Infermieristica e Fisioterapia della Riabilitazione.
E’ autore di numerosi lavori scientifici pubblicati su qualificate riviste e di molteplici comunicazioni a congressi, ed ha partecipato a numerosi convegni nazionali ed internazionali con contributi scientifici.

 

A.M.I.I.T.T.F.

L’Associazione Medica Italiana di Idroclimatologia Talassologia e Terapia Fisica è stata fondata nel 1888 a Bologna e da allora ha sempre riunito Medici termalisti, Cattedratici, Studiosi di Idroclimatologia e di talassoterapia interessati tutti ad un continuo ed aggiornato sviluppo delle conoscenze scientifiche dei mezzi di cura termali e climatici, del loro particolare meccanismo d’azione e delle indicazioni terapeutiche e riabilitative nelle varie patologie.
L’Associazione, che fa parte degli Enti Scientifici no profit, ha promosso studi svolti con metodi e metodiche aggiornate al moderno sviluppo della medicina.
La sua attività è dimostrata da 63 Congressi Nazionali, dalla continuità della rivista “La Clinica Termale” e da molte iniziative e Convegni organizzati dalle varie Sezioni Regionali. L’Associazione ha posto in essere molteplici attività; in campo medico-sociale diffonde i propri intendimenti avvalendosi della Rivista La Clinica Termale, del sito internet e Centro Stampa per uan completa offerta informativa (Centri di Ricerca Scientifica, Stabilimenti Termali e Talassoterapici, Centri Climatici di Cura).
Favorisce la conscenza diretta della realtà medico-termale in Italia e all’estero tramite viaggi di studio e incontri programmati ed organizzando Convegni e Congressi di Medicina Termale a carattere E.C.M. nonchè brevi seminari per i Laureandi in Medicina.
In vario modo l’Associaizone rappresenta le esigenze e la validità in Terapia del Termalismo clinico-scientifico italiano nei suoi aspetti preventivi, curativi e riabilitativi presso le varie Istituzioni nazionali, regionali, provinciali e locali.
Medici od Enti che vogliono diventare Soci dell’Associazione, per meglio conosce e partecipare alle varie iniziative, possono inoltrare ai Presidenti di una delle Sezioni dell’Associazione o alla Presidenza Generale (scarica il modulo)

LA STORIA

La rivista “La Clinica Termale” ha una lunga e prestigiosa storia nel campo dell’Idrologia Medica; venne fondata nel 1940 dal Prof. Mariano Messini, quale organo ufficiale dell’Associazione A.M.I.I.T.T.F.

Grazie all’impegno del prof. B. Messina e dei suoi numerosi collaboratori, la rassegna ha continuato incessantemente a dare un notevole contributo scientifico, arricchendosi sempre più, con articoli di grande interesse, di lavori presentati da esimi studiosi in ambito termale.

Testimonianza quindi di una medicina efficace, sostenuta da specialisti in idroclimatologia, che con il loro impegno costante ed in nome della ricerca scientifica dimostrano la validità delle acque minerali e delle cure termali, essendo quest’ultime considerate alal stessa stregua dei farmaci, che a loro volta per essere efficienti devono avre un valore reale, dimostrativo, costante e determinato; questo scriveva nel lontano 1880 Luigi Chiminelli negli “Studi sulle Acque Minerali d’Italia e L’annuario di Climatologia e Idrologia Medica

.